Parti CCL interessate

Parti contrattuali

Come già menzionato, dal lato dei lavoratori soltanto un’associazione può essere parte del contratto collettivo di lavoro, mentre dal lato dei datori di lavoro può essere parte un’associazione di datori di lavoro come anche un singolo datore di lavoro.

Associazioni di datori di lavoro e di lavoratori

Le associazioni invece devono soddisfare determinati requisiti minimi per avere la capacità di concludere un contratto collettivo:

  • l’associazione deve essere una persona giuridica.
  • L’associazione deve essere indipendente dalla controparte.
  • L’associazione deve essere indipendente da terzi (Stato, chiesa ecc.).
  • L’associazione deve anche avere l’obiettivo di strutturare le condizioni di lavoro.

Datore di lavoro

Per legge, al datore di lavoro spetta la qualità giuridica di concludere contratti collettivi di lavoro (capacità di concludere un contratto collettivo). Non devono essere soddisfatti requisiti particolari.

Maggioranza di parti

Dalla parte dei lavoratori può esserci soltanto una maggioranza di sindacati. Dalla parte dei datori di lavoro possono esserci più associazioni di datori di lavoro, più datori di lavoro o tutti e due.

Ulteriori parti

Secondo l’art. 357 cpv. 1 CO le disposizioni del contratto collettivo di lavoro vigono per la sua durata direttamente per i datori di lavoro e i lavoratori interessati. A questi appartengono i membri delle associazioni contraenti il contratto, gli affiliati nonché i lavoratori e i datori di lavoro in virtù della dichiarazione di vincolo generale.

Affiliazione

Singoli datori di lavoro e singoli lavoratori al servizio di un datore di lavoro vincolato possono, con il consenso delle parti contraenti, partecipare al contratto collettivo (art. 356b CO). Il contratto collettivo di lavoro può disciplinare i particolari della partecipazione.

Conferimento di carattere obbligatorio generale

Il carattere obbligatorio generale del contratto collettivo di lavoro si limita ai rami commerciali con molte piccole imprese (ad es. parrucchieri o industria alberghiera). Competente per il conferimento di carattere obbligatorio generale è il Consiglio federale o il cantone interessato con approvazione della Confederazione. Le basi giuridiche si trovano nella Legge federale del 28 settembre 1956 concernente il conferimento del carattere obbligatorio generale al contratto collettivo di lavoro.

Altro

Inoltre possono esistere obblighi contrattuali o di qualità di socio, di rispettare le disposizioni del contratto collettivo di lavoro. Il contratto collettivo di lavoro o gli statuti di un’associazione dei datori di lavoro possono contenere disposizioni, secondo le quali i datori di lavoro vincolati al contratto sono tenuti ad applicare le disposizioni di diritto del lavoro di un contratto collettivo di lavoro anche nei confronti di lavoratori non interessati. Inoltre le parti di un contratto individuale di lavoro possono pattuire, che un determinato contratto collettivo di lavoro sia applicabile al loro rapporto di lavoro.

Drucken / Weiterempfehlen: