Contratto di lavoro a domicilio

Concetto

Mediante il contratto di lavoro a domicilio, il lavoratore si obbliga a eseguire, nella sua abitazione o in un altro locale di sua scelta, da solo o con l’aiuto di altri membri della famiglia, lavori per il datore di lavoro contro salario (art. 351 CO).

Basi giuridiche

Il contratto di lavoro a domicilio è disciplinato dagli art. 351 segg. CO. Integrativamente si applicano le disposizioni sul contratto individuale di lavoro (vedi art. 355 CO). L’ambito della tutela del lavoro è disciplinato nella Legge federale sul lavoro a domicilio (LLD) [RS 822.31.].

Differenze rispetto al comune contratto di lavoro

  • Obblighi del lavoratore a domicilio: nel diritto del contratto di lavoro a domicilio esistono obblighi particolari del lavoratore a domicilio riguardo all’esecuzione del lavoro e al maneggio del materiale e degli strumenti da lavoro (art. 352 e 352a CO).
  • Obblighi del datore di lavoro: per il datore di lavoro esistono obblighi speciali riguardo all’accettazione del prodotto del lavoro e al pagamento del salario (art. 353 segg. CO).

Drucken / Weiterempfehlen: